LA PAROLA YOGA 3 – Lo stupore

Lo yoga è una parola che sta a significare metodi diversi. In questa terza puntata scopriremo la parola yoga in uno dei testi più famosi: gli Yogasūtra di Patañjali ma anche in alcuni tantra con affinità e contrasti, assieme a insigni studiosi come il professor Antonio Rigopoulos e la ricercatrice Gioia Lussana.

Vi chiediamo gentilmente, per vari motivi, di ricorrere alla copia dopo averlo selezionato, del link che segue, scegliendo copia dal menù che si apre col tasto destro o semplicemente premendo il tasto ctrl e poi c. Quindi potete incollare il link sul vostro motore di ricerca, Google o altro, scegliendo incolla dal menù che si apre col tasto destro o premendo i tasti ctrl e poi v. Questo i link a cui trovate l’audio della puntata: www.spreaker.com/user/radiorai/passioni-del-18-10-2014-la-parola-yoga-d

Scopriremo anche i momenti oscuri della parola yoga, come durante il nazismo. Ricordiamo in proposito il libro: “Hitler e il misticismo magico” di Giorgio Galli e “Nazionalsocialismo esoterico” di Marco Dolcetta, intervistato per noi da Diego Marras; di recente uscita anche il libro di Paolo Proietti che non abbiamo però ancora letto: Liberamente schiavi: yoga, nazismo e altre stranezze.

I punti di contatto di alcune discipline come lo zen e lo yoga con totalitarismi di destra, da ricordare per evitare, sono stati raccontati anche nella terza puntata per Passioni – Radio 3 della Parola Zen, in particolare nella puntata del 7/5/2016: https://www.raiplayradio.it/playlist/2018/02/Passioni-2016-La-parola-Zen-di-Cristiana-Munzi-5d47b030-74af-4443-a6ea-be7ffae92f70.html

Invece le puntate cui si fa riferimento alla fine di questa terza puntata dalla Parola yoga qui pubblicata ovvero: Vita e insegnamenti di Thich Nhat Hanh – Le dimore divine dell’amore, le trovate sul nostro sito: radiozen.zeninthecity.org, sotto la categoria Thich Nhat Hanh.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *